Se stai progettando una vacanza negli Stati Uniti, sicuramente ti sarai chiesto quale sia la migliore assicurazione per un viaggio negli USA. Oltre a prenotare voli, alberghi e a decidere l'itinerario, la questione sicurezza è un'altra delle cose fondamentali a cui pensare se vuoi garantirti un soggiorno piacevole e tranquillo.

Con un'assicurazione viaggio potrai infatti tutelarti da tutti quegli imprevisti che potrebbero rovinare la tua vacanza americana. Questo a fronte di un costo piuttosto modesto, che non supera i 100 euro a persona per un viaggio di due settimane.

Non ci sono scuse quindi: se vuoi partire per gli USA devi sottoscrivere un'assicurazione e, con i nostri consigli, non avrai dubbi su quale polizza scegliere. Vediamo subito quali assicurazioni servono per andare negli States, partendo proprio da quella sanitaria, ovvero quella di cui proprio non puoi fare a meno.

Assicurazione sanitaria per un viaggio negli USA

Dal momento che in America la sanità è privata, è caldamente consigliabile sottoscrivere un'assicurazione sanitaria prima della partenza per gli USA. Se non lo facessi e durante il viaggio dovesse capitarti un piccolo incidente ti ritroveresti a pagare centinaia se non migliaia di euro anche per una breve visita o ricovero in ospedale.

Meglio quindi essere previdenti e informarsi per tempo sulle polizze sanitarie offerte dalle principali compagnie assicurative italiane, al fine di proteggersi contro ogni imprevisto medico. Attualmente, il costo di una polizza sanitaria per un viaggio negli USA di 10 giorni varia dai 35 ai 65 euro a persona. Una spesa quindi modesta, se paragonata al costo dell'intero viaggio.

In fase di confronto delle varie polizze, ricorda di prestare attenzione al massimale, ovvero al rimborso massimo garantito dalla società. Più alto è, meglio è. Se possibile, preferisci anche le polizze con franchigia molto bassa, oppure nulla. Inoltre, assicurati che la compagnia abbia un servizio di assistenza telefonico attivo e affidabile, al quale potrai rivolgerti in caso di necessità durante il tuo soggiorno.

Prima di sottoscrivere la polizza, non dimenticare poi di verificare tutte le clausole di esclusione previste da contratto, ovvero tutte quelle casistiche in cui la compagnia potrebbe rifiutarti il risarcimento. Alcune società infatti prevedono clausole del genere in caso di incidenti mentre sei in stato di ebbrezza o mentre stai svolgendo attività pericolose (es. sport estremi).

DA LEGGERE: Conviene fare l'assicurazione sanitaria per un viaggio in Giappone?

Viaggio negli Stati Uniti: più sicuro con le assicurazioni aggiuntive

Se vuoi rendere il tuo viaggio sicuro al 100%, ci sono altre assicurazioni che puoi sottoscrivere oltre a quella sanitaria. Ecco alcune polizze aggiuntive che potrebbero fare al caso tuo:

  • Assicurazione per annullamento viaggio, che ti rimborsa del tutto o in parte il costo della vacanza nel caso in cui un imprevisto dovesse impedirti di partire. In alcuni casi potrebbero essere previsti dei rimborsi parziali anche per ritardi del volo.
  • Assicurazione contro il furto di bagagli, che ti risarcirà nel caso in cui la compagnia area smarrisca la tua valigia.
  • Assicurazione per responsabilità civile, che coprirà i danni che potresti causare involontariamente ad altre persone o cose durante il tuo soggiorno.