In caso di mancata partenza, un'assicurazione contro l'annullamento del viaggio è l'unica cosa che ti può salvare dal dover pagare i costi del soggiorno già prenotato. Se quindi vuoi organizzare una vacanza che sia veramente al riparo da ogni possibile rischio, ti consigliamo si informarti anche su questa particolare tipologia di polizza viaggio.

Si tratta di una copertura assicurativa di cui avrai senz'altro sentito parlare, anche perché spesso sono gli stessi hotel a proporla, così come le compagnie di voli e ovviamente le agenzie viaggi. In questo articolo vedremo quindi come funziona l'assicurazione per annullamento viaggio, quanto costa e in quali casi è conveniente sottoscriverla. Prima però, vediamo a quanto ammonterebbero le penali per mancata partenza che, senza un'assicurazione viaggio, rimarrebbero interamente a tuo carico.

Penale per mancata partenza: a quanto ammonta?

In caso di mancata partenza per malattia o per altri impedimenti, devi sapere che sono previste delle penali, tanto più care quanto minore è il preavviso che darai all'hotel o alla compagnia. Se dai disdetta del viaggio con almeno un mese di anticipo, la penale sia aggira intorno al 25% di quanto pagato. Mano a mano che il preavviso diminuisce la penale aumenterà, fino ad arrivare al prezzo pieno in caso di annullamento a ridosso della partenza.

Assicurazione per annullamento viaggio: cosa copre?

Questa polizza interviene in tutti quei casi in cui un imprevisto dovesse far saltare il viaggio. Se ad esempio dovessi trovarti improvvisamente nella condizioni di non poter più partire, o se la compagnia aerea o l'hotel non fossero più nelle condizioni di poter ottemperare al contratto, eviteresti quindi di pagare inutilmente per un soggiorno che non farai.

Nel secondo caso, va detto che la Legge offre già una tutela al consumatore in caso di annullamento del viaggio, anche se la polizza offre una copertura ancora maggiore. In caso di ritardo del volo, ad esempio, potresti vederti riconosciuto un rimborso parziale del biglietto. Ancora, se per un errore la struttura prenotata non dovesse essere disponibile, potresti ricevere un indennizzo in caso di sistemazione qualitativamente inferiore a quanto pagato in origine.

DA LEGGERE: Devo fare l’assicurazione sanitaria per viaggi all’estero?

Quanto costa l'assicurazione annullamento viaggio?

Mediamente, una polizza contro l'annullamento del viaggio ha un prezzo che corrisponde a circa il 5% del costo totale della vacanza. Ad esempio, per un viaggio che hai pagato complessivamente 2.000 euro la polizza costerebbe circa 100 euro. Una spesa che conviene affrontare, soprattutto nel caso di viaggi prenotati con largo anticipo e molto lunghi o costosi, mentre potrebbe essere superflua per viaggi last minute.

In quali casi la polizza viaggio non ti rimborsa?

Come dicevamo, questa tipologia di polizza viaggio per le vacanze interviene nel caso in cui tu sia costretto ad annullare la partenza per via di un imprevisto, ovvero di un evento non prevedibile in fase di prenotazione e pagamento del soggiorno. Rientrano in questa definizione malattie gravi (no influenza stagionale)e infortuni, perdita del lavoro, furto di documenti o ancora calamità naturali che impediscano il raggiungimento della meta prescelta.

Di conseguenza è evidente che in tutti gli altri casi prevedibili al momento dell'acquisto la copertura non interviene. Se ad esempio dopo aver prenotato la vacanza scopri che il tuo migliore amico si sposerà proprio in quei giorni, la polizza non ti rimborserà se deciderai di non partire più.

In questi casi dovresti quindi provare a spostare il soggiorno, sempre che vi sia la possibilità di rimandare il volo e che l'hotel sia disposto a venirti incontro. In alternativa, meglio ricordarti di disdire la vacanza con il maggior preavviso possibile, così da perdere solo il 25% di quanto speso.