Forse non tutti lo sanno ma da qualche anno i neopatentati e, più in generale, i giovani guidatori possono godere di incentivi economici sul premio assicurativo rc auto grazie al cosiddetto Patto per i Giovani. Vediamo quindi di cosa si tratta e come è possibile scegliere la migliore assicurazione auto tra quelle che aderiscono a questa interessante iniziativa.

RC auto e Patto per i Giovani: di che cosa si tratta?

Il Patto per i Giovani in tema di Sicurezza Stradale e Assicurazione RC Auto nasce dalla collaborazione fra le società assicuratrici rappresentate da ANIA (Associazione Nazionale Imprese Assicurative) e le associazioni dei consumatori. L'intento è qui quello di diffondere una cultura della sicurezza stradale e della prevenzione del rischio e, al contempo, con l'idea di fornire un sistema di incentivo economico in materia di assicurazione auto per i guidatori più giovani.

Il Patto per i Giovani è infatti rivolto a tutti i giovani di età compresa fra i 18 anni e i 26 anni e, rispetto alle tradizionali polizze assicurative, prevede una riduzione significativa del premio assicurazione Rca. Il Patto infatti fa sì che i ragazzi che si assicurano presso una delle società di assicurazione aderente all'iniziativa possa godere di un incentivo economico a patto che essi rispettino le regole previste nel documento e che si impegnino quindi ad essere dei bravi guidatori nel rispetto del Codice della strada.

DA LEGGERE: Assicurazione auto giovani: le 3 polizze migliori per gli under 26

Le 10 regole del Patto per i Giovani

Ma quali sono le regole previste dal decalogo della sicurezza che devono essere rispettate dai giovani guidatori al fine di poter usufruire del premio assicurativo? Ecco di seguito le 10 regole del decalogo sulla sicurezza:

1. Prima di partire allaccia la cintura di sicurezza e falla allacciare a tutti i passeggeri. Se sei in moto, metti il casco e allaccialo. Il casco non allacciato equivale a non averlo;

2. Se devi guidare, non bere alcolici. Se non sei in condizioni psico-fisiche perfette, fa' guidare un tuo amico che non ha bevuto e non è stanco. Mettiti d'accordo prima con i tuoi amici su chi non deve bere alcolici per riportare tutti a casa sani e salvi;

3. L'assunzione di sostanze stupefacenti altera gravemente le condizioni psicofisiche e alla guida provoca effetti disastrosi su se stessi e sugli altri. Non farlo;

4. La velocità elevata è la principale causa di morte sulle strade. Ricordati che, a parte specifici limiti inferiori segnalati sul posto, non puoi mai superare i 50 km/h in città, i 90 km/h sulle strade extraurbane e i 130 km/h in autostrada;

5. Usare il telefonino mentre guidi è vietato e ti impedisce di avere il perfetto controllo dell'auto. Se devi parlare al telefono, fermati;

6. Concentrati solo sulla guida, evitando gesti che ti distraggono, come manovrare la radio e fumare (che già fa male di per sé). Tieni basso il volume dell'impianto stereo. La musica ad alto volume distrae e ti fa sbagliare;

7. Non far entrare in macchina più persone di quanto sia consentito (leggi il libretto). In caso di incidente, il trasporto di persone oltre i limiti consentiti aumenta il rischio e l'entità dei danni alla persona;

8. Rispetta la distanza di sicurezza con il veicolo che ti precede. Se viaggi a 50 km/h ti occorreranno 25 metri per arrestare il tuo veicolo e evitare di colpire un veicolo fermo. A 90 km/h ti occorreranno 60 metri. A 130 km/h per fermarti avrai bisogno di circa 110 metri;

9. Di notte le condizioni di visibilità della strada sono inferiori e i tempi di reazione alle situazioni di pericolo sono superiori. Diminuisci la velocità;

10. Ricordati infine che sulla strada non ci sei solo tu. I pericoli possono venire dagli "altri". Ma se guidi in modo prudente e rispettoso delle regole puoi evitare molte situazioni di pericolo. Dillo anche agli "altri".

Quali sono le imprese assicuratrici che aderiscono al Patto?

Se sei interessato a stipulare un'RC auto di questo tipo, puoi sceglie un'assicurazione auto tra quelle riportate di seguito. Ecco infatti l'elenco di tutte le società di assicurazione che hanno deciso di aderire al Patto per i Giovani:

Allianz – Lyloid Adriatico, Allianz – Ras, Allianz – Subalpina, Arca Assicurazioni, Assicurazioni Generali, Assimoco, Aviva Italia, Axa Assicurazioni, Carige Assicurazioni, C.I.R.A, Compagnia Assicuratrice, Linear, Duomo Uni One Assicurazioni, Ergo Assicurazioni, Fata Assicurazioni Danni, Fondiaria SAI, Genertel, Groupama Assicurazioni, HDI Assicurazioni, Helvetia, Ina Assitalia, Inchiaro Assicurazioni, Italiana Assicurazioni, ITAS Assicurazioni, La Piemontese, Assicurazioni, Liguria Assicurazioni, Milano assicurazioni, Nazionale Suisse, Navale Assicurazioni, Nuova Tirrena, Sara Assicurazioni, Società Cattolica di Assicurazioni, Toro Assicurazioni, Tua Assicurazioni, UGF Assicurazioni – Aurora, UGF Assicurazioni – Unipol, Vittoria Assicurazioni, Zurich Insurance Company, Zurich Insurance PLC, Zurich Connect.