Le assicurazioni sulla vita sono particolari soluzioni assicurative che permettono a chi le sottoscrive (o ai suoi familiari) di ricevere un indennizzo dalla compagnia assicurativa nel caso in cui si verifichino particolari eventi legati appunto alla vita dell'assicurato. Quest'ultimo, ovviamente, si impegna in cambio a versare una quota mensile o annuale alla compagnia assicurativa. Esistono diversi tipi di assicurazioni sulla vita, ma oggi vogliamo concentrare la nostra attenzione sulle polizze vita multiramo.

Tra le varie polizze vita, quelle multiramo sono le più rischiose, e pertanto meritano un discorso a parte. Si tratta infatti si soluzioni assicurative che uniscono una polizza tradizionale, quindi garantita dalla compagnia, ad una polizza unit-linked, che invece non offre alcuna garanzia sull'investimento, il cui rischio rimane a carico dell'assicurato. Una caratteristica, quest'ultima, che non sempre viene ben spiegata al consumatore che si appresta a sottoscriverla, il quale spesso crede erroneamente che le polizze unit-linked funzionino allo stesso modo delle polizze vita tradizionali.

Viste le loro caratteristiche, tuttavia, è necessario che i consumatori capiscano bene i potenziali rischi di una polizza vita multiramo prima di sottoscriverne una. Per questo, anche l'Ivass, l'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni ha deciso di diffondere un piccolo vademecum sulle polizze vita multiramo, con 6 preziosi consigli per chi sta cercando di decidere quale assicurazione sulla vita sottoscrivere. Vediamoli insieme.

DA LEGGERE: Polizza caso vita: come scegliere e cosa cercare

Leggere bene l'informativa precontrattuale

La compagnia assicurativa ha l'obbligo di fornire al potenziale cliente l'informativa precontrattuale, ovvero il fascicolo informativo contenente tutti i dettagli circa le caratteristiche e le condizioni della polizza. Il cliente ha la possibilità di portare a casa tutta al documentazione per leggerla con calma e analizzarla in tutte le sue parti. È importantissimo cercare di comprendere bene tutti gli aspetti della polizza vita multiramo che si sta per sottoscrivere, se necessario chiedendo maggiori spiegazioni al personale della compagnia assicurativa o, meglio ancora, ad un legale di fiducia. In generale, comunque, è meglio diffidare di fascicoli troppo voluminosi: condizioni e opzioni della polizza devono essere spiegate chiaramente e senza troppi giri di parole.

Non farsi ingannare dall'espressione "capitale protetto"

Nei fascicoli informativi delle polizze vita unit-linked spesso compaiono espressioni come "capitale protetto" o "protezione fino al 90%". Ad una lettura poco attenta si potrebbe avere l'impressione che quindi l'investimento non sia affatto rischioso. Queste diciture, tuttavia, compaiono spesso alla voce degli obiettivi dell'investimento: non si tratta quindi di una condizione garantita, ma quello che la compagnia assicurativa si prefigge di fare con la polizza sottoscritta dal cliente (mercati permettendo, quindi).

Trasferimento di somme e riallocazione del capitale

Alcune polizze vita multiramo possono prevedere la riallocazione del capitale durante il contratto, ovvero il trasferimento da un fondo ad un altro di una parte del capitale. Tali operazioni previste dal contratto potrebbero essere effettuate automaticamente dall'impresa: in questo caso è necessario farsi spiegare bene in cosa consistono e che costi comportano prima di procedere alla stipula della polizza.

Analizzare i costi della polizza vita multiramo

Sempre nel fascicolo informativo devono essere riportati i costi della polizza, di solito inseriti in una tabella esplicativa della spesa media annua. Queste informazioni sono utili per conoscere a quanto potrebbero ammontare i guadagni, ma anche per confrontare tra loro polizze vita multiramo offerte da compagnie diverse, alla ricerca del prodotto più conveniente.

Stabilire il livello di rischio desiderato

Le polizze vita multiramo sono rischiose e prima di sottoscriverne una bisogna stabilire il livello di rischio che si è disposti ad assumersi. Le polizze unit-linked non prevedono alcuna garanzia sul capitale investito. Ecco perché l'Ivass raccomanda di valutare bene questo aspetto prima di stipulare una polizza vita multiramo: chi lo fa deve essere consapevole che c'è la possibilità di perdere anche quanto investito in prima persona.

Attenzione alla profilazione cliente

Per stabilire i costi della polizza e il premio da pagare, la compagnia assicurativa deve prima delineare il profilo di rischio del cliente (basso, medio, alto). Per farlo si serve di questionari predefiniti contenenti una serie di domande volte a conoscere la propensione di rischio del soggetto. Nei casi in cui ci si rivolga ad un intermediario assicurativo, però, non è raro che questi compili il questionario senza coinvolgere il cliente. Quest'ultimo deve invece pretendere che tali domande gli siano poste direttamente, per una profilazione più accurata e veritiera.