Il Consiglio europeo lancia delle nuove regole per le assicurazioni con lo scopo di garantire la maggiore trasparenza del settore e offrire al mercato dei prodotti assicurativi di maggiore qualità. La nuova direttiva europea Idd - Insurance distribution directive - estende al mondo assicurativo tutti quei principi già validi ed applicati nel settore finanziario, ovvero dalle banche, sgr - società di gestione del risparmio - e sim – società di intermediazione immobiliare.

Lo scopo dell'intervento è creare un mercato assicurativo uniforme, basato sugli stessi principi, che sappia offrire maggiori garanzie in merito alla qualità delle polizze assicurative proposte dalle varie compagnie, puntando l'attenzione soprattutto sulla trasparenza delle informazioni pre-contrattuali. La progressiva adozione delle nuove direttive per le assicurazioni consentirà quindi di compiere un nuovo passo nel processo di integrazione del mercato europeo.

Da leggere: Assicurazioni vita, con la detrazione fiscale si risparmiano 530 euro

Cosa prevedono le nuove direttive per le assicurazioni?

Il bisogno di intervenire rapidamente e regolarizzare il mercato assicurativo europeo nasce anche in seguito al forte aumento delle polizze caso vita registrato nel corso degli ultimi anni. Una soluzione adottata da molti italiani che possono in questo modo integrare gli scarsi importi previsti per le future pensioni. In realtà un primo tentativo di regolarizzare il mercato assicurativo europeo era stato attuato già nel primo semestre del 2015 con la sottoscrizione di un accordo tra il Parlamento e il Consiglio europeo.

La nuova direttiva europea Idd - Insurance distribution directive – andrà quindi a sostituire la direttiva sulla Intermediazione assicurativa (Imd), attualmente in vigore, estendendo la sua influenza anche sul mercato del web. Le principali novità previste dalla nuova direttiva riguarderanno:

- l'attuazione di maggiori controlli per tutelare gli interessi dei clienti;

- il possesso di nuovi requisiti professionali e organizzativi da parte dei distributori e una maggiore qualità dei prodotti assicurativi venduti;

- una maggiore trasparenza delle informazioni contrattuali per agevolare la comprensione da parte della clientela;

- più attenzione verso i prezzi che dovranno essere indicati in modo chiaro, specificando se la vendita della polizza prevede degli incentivi per il venditore.

Quando saranno attuate le nuove direttive europee?

La pubblicazione del testo definitivo in Gazzetta Ufficiale Ue è previsto nel primo trimestre del 2016 anche se gli Stati membri avranno circa due anni di tempo per adeguarsi alle nuove direttive. Il mercato assicurativo italiano si è già dichiarato pronto a recepire le nuove regole e il Sindacato Nazionale Agenti - Sna – ha già previsto un piano di controlli per verificare la corretta attuazione delle nuove procedure europee che si spera possano regolarizzare e dare un nuovo impulso alla crescita del settore assicurativo.