Tutelarsi dai rischi che si corrono al volante è obbligatorio per legge, ma una scelta saggia è anche quella di trovare le assicurazioni più convenienti nel vasto panorama delle offerte proposte dagli operatori non solo per risparmiare sulla polizza ma anche per scegliere una compagnia che fornisca le garanzie che ci servono.

Mettendo i prodotti di Assicurazioni generali a confronto con quelli di Direct Line o altre compagnie è possibile scegliere una polizza vantaggiosa che favorisca garanzie per la tutela del guidatore e quella del veicolo, in caso di incidenti, furto, agenti atmosferici e così via.

C'è però chi preferisci muoversi in città con mezzi di trasporto alternativi, come ad esempio la bicicletta. Anche in questo caso è importante provvedere a tutelarsi dagli imprevisti della strada, ma gli italiani non sembrano dei ciclisti previdenti.

Lo rivela uno studio dell'Osservatorio Linear dei Servizi che ha analizzato il rapporto che lega gli italiani con le due ruote a pedali. I risultati parlano di una penisola appassionata di biciclette, forse proprio perché è per molti il primo mezzo di trasporto a ruote mai guidato.

E il fatto che non sia possibile comprare un'assicurazione bici - e quindi tutelarsi dai rischi della pedalata - sembra aver reso i ciclisti più sprezzanti dei pericoli. Il sondaggio infatti rivela che malgrado ci sia un terzo degli intervistati che si sente sicuro alla guida, il 63% dei ciclisti non indossa casco o protezioni.

Una manciata di ciclisti utilizza le luci di indicazione e ugualmente succede per l'indossare il giubbino catarifrangente. C'è anche da ricordare che i ciclisti - anche se non per colpa loro - pedalano maggiormente in strade che possono essere anche molto trafficate, soprattutto nelle zone urbane, poiché solo il 7% di loro può avere a disposizione piste ciclabili nella propria città.

Malgrado l'indisciplina, gli italiani si confermano grandi amanti delle due ruote a pedali. Il 75% del campione del sondaggio ha infatti dichiarato di possedere una bici: di questi, il 48% la usa per spostarsi in città. Il 12% dei restanti non-possessori, invece, ha dichiarato l'intenzione di acquistarne una. Percentuali soddisfacenti, soprattutto se guardiamo i numeri in ottica di tutela dell'ambiente.

Ed è proprio la sua verve green ad aver allettato il 54% degli intervistati a servirsene, anche se molto giocano le caratteristiche tecniche di questo intramontabile mezzo di trasporto: è leggero (fattore decisivo per i 41% dei ciclisti) e maneggevole (36%), particolarmente adatto alla città.