Le polizze malattie o le assicurazioni sulla vita sono un buon modo per proteggere la propria salute e soprattutto è semplice trovarne una conveniente. Soprattutto in un'epoca di incertezze in cui siamo abituati ad assicurare tutto, dall'auto ai prestiti, è sempre importante trovare le assicurazioni più convenienti nel vasto panorama di offerte.

Per orientarvisi basta infatti servirsi di un comparatore online gratuito per mettere a confronto le offerte presenti sul mercato, come ad esempio quelle di Assicurazioni Generali e di altri operatori. Ma è nel settore delle assicurazioni vita e salute che si prospetta una grande novità. Novità che arriva dalle nuove tecnologie e in particolare dalla casa di Cupertino.

Cos'è e come funziona Apple iWatch?

Apple iWatch rappresenta in tutto e per tutto l'orologio della Apple, sebbene molti consumatori ancora si sono dimostrati timidi dinnanzi alla possibilità d'acquisto dell'iWatch proprio perché pare non capiscano realmente a cosa serva e come funziona, "confermiamo che l'Apple iWatch è un orologio", solo che a differenza degli altri modelli presenti sul mercato l'iWatch è estremamente tecnologico.

Pare peraltro che siano soprattutto gli utenti Android i più attratti da questo gioiellino Apple, staremo a vedere in Italia come si evolverà la faccenda.

Costo Apple iWatch

Sono tanti i modelli iWatch presenti sul mercato Italiano, si parte comunque dal modello basic a partire da 339 euro, si sale con modelli più accessoriati. Vi invitiamo a consultare comunque il sito ufficiale Apple

L'attesissimo e chiacchieratissimo iWatch targato Apple, infatti, è un tipo di tecnologia innovativa che riuscirà a porsi a beneficio della salute dei consumatori, venendo quindi incontro alle esigenze delle compagnie assicurative.

Per Timothy Arcuri di Cowan & Co, l'orologio intelligente che Apple dovrebbe presentare entro il 2014 - atteso al WWDC 2014 di Giugno - ha una tecnologia che gli permette di comportarsi da sistema diagnostico e, quindi, di avvertire chi lo indossa di eventuali anomalie.

L'orologio, infatti, è in grado di misurare alcuni parametri biomedici, come ad esempio la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna. In questo modo è possibile prevenire, ad esempio, gli attacchi di cuore e ciò gioca un ruolo fondamentale nel supporto che le assicurazioni danno al nuovo smartwatch di Apple.

Le testate americane parlano di accordi tra assicurazioni mediche e il colosso della Mela, situazione verosimile in quanto sul fronte iHealt la nuova tecnologia riuscirebbe a dare di sicuro un contributo notevole.

Purtroppo non esiste ancora alcuna immagine del prototipo, anche se l'obiettivo dovrebbe essere piazzare 18 milioni di unità entro il 2018. Il nuovo smartwatch Apple, in sintesi, potrebbe aiutare a migliorare la qualità della vita e quindi aiutare anche a ridurre i premi delle assicurazioni vita e salute.

Dati consumo Italia Apple iWatch

Il consumatore tipico dell'orologio della Apple ha una età media di 43 anni (fino ad un massimo di 64 anni), è di sesso maschile (91% maschi, 9% donne), predilige la cassa da 42mm e desidera acquistarlo per questi motivi prima di ogni altra cosa: il design (32%), la gestione delle app di iPhone da orologio (34%), la sua estrema leggerezza (4%) e la possibilità di avere le mani libere mentre utilizza il telefono (30% contro il 26% di chi già lo possiede).

Utilizzo Apple iWatch durante il giorno

Il 45% dei consumatori lo utilizzerebbe per lavoro (contro il 56% di chi già lo possiede), l'83% per tempo libero/sport (82%), il 24% per i social network (28%) ed il 40% per informazioni e news (36%).