In Italia uno dei quesiti più ricorrenti per consumatori e lavoratori è come trovare le assicurazioni più convenienti sul mercato. Le famiglie sono abituate a confrontare i prodotti per l'auto o per la casa, ma molti lavoratori dall'estate scorsa si sono visti imporre l'obbligo di assicurazione anche sulla propria attività professionale. Architetti, ingegneri o commercialisti, per fare degli esempi, dovranno stipulare una particolare polizza Rc a tutela dei rischi vari che comporta il proprio lavoro.

Nel mondo del lavoro uno dei rischi principali è quello legato a vicende legali in seguito a una prestazione professionale ed è qui che intervengono le assicurazioni. Tuttavia il mercato del settore non è ancora così vario e se per l'Rc auto è possibile confrontare le offerte di Genertel, Quixa o Direct Line, non ci sono ancora tanti prodotti per l'Rc professionale. Lo sanno bene le balie in Germania costrette a pagare fino a 5 mila euro l'anno di copertura assicurativa.

La notizia è stata riportata dall'inviato in Germania de La Stampa che ha rappresentato in un articolo lo stato di crisi di questa attività antichissima. Secondo la giornalista sono circa 20 mila le balie che lavorano nel settore (la maggior parte assunte dagli ospedali) e fra queste circa 3.500 sono libere professioniste. La difficoltà di queste lavoratrici è quella di trovare un'assicurazione conveniente anche perché è rimasta solo una compagnia a offrire questo servizio.

Inoltre, dal 2004, il premio di queste polizze assicurative si è alzato tantissimo passando da 1.350 euro a 5 mila euro l'anno. Considerato che lo stipendio di una balia tedesca è di circa 8,30 euro l'ora, si tratta di un vero e proprio salasso che si mangia una bella fetta dei risparmi di queste lavoratrici. La notizia in Germania ha scaturito molta attenzione da parte dell'opinione pubblica da sempre vicina a questo tema così come la cancelliera Angela Merkel che aveva affrontato l'argomento anche nell'ultima campagna elettorale.

Ora è stata lanciata una petizione che ha già raccolto oltre 260 mila firme per aiutare le balie e agevolare l'accesso a una polizza assicurativa. Vedremo come si evolverà la situazione e quali saranno le conseguenze anche sul mercato delle assicurazioni professionali.