Avere una motocicletta è un sogno per tanti ragazzi e non solo. Acquistare una moto però significa anche fare i conti con l'Rca da pagare per la sua assicurazione. Il punto è che oggi in Italia le tariffe dell'assicurazione per la motocicletta sono molto alte. Come fare allora a risparmiare? Possiamo per esempio scegliere l'assicurazione on line invece che quella tradizionale per tagliare sui costi.

E come fare a sapere quali sono le polizze assicurative migliori tra le tante che ci vengono offerte? Ricordiamo per esempio che per chi non utilizza sempre la moto per spostarsi è possibile sospendere l'assicurazione. La legge permette di sospendere in via temporanea la propria polizza, per un periodo che va dai 3 mesi a 1 anno.

Come fare?É molto semplice: ci basterà inviare un fax o una raccomandata A/R alla nostra compagnia di assicurazione per avviare la procedura, specificando che sappiamo di non poter circolare se abbiamo una polizza sospesa. Nella lettera o nel fax dobbiamo specificare le nostre generalità e anche il numero della nostra polizza.

Una volta inoltrata la richiesta dobbiamo solo aspettare la risposta da parte della compagnia che poi provvederà a consegnarci fisicamente il tagliando dell'assicurazione e l'eventuale carta verde per circolare all'estero.

Il contratto ha una durata di un anno, come le polizze normali, ma si può richiedere la sospensione della sua copertura per i periodi in cui la moto non viene utilizzata per poi riattivarla più avanti. Il vantaggio sta nel fatto che la durata effettiva della polizza viene prolungata per un periodo uguale a quello della sospensione e quindi il suo costo viene suddiviso su un arco di tempo più lungo.

Ricordiamo che è possibile anche chiedere più di una sospensione, ma dobbiamo fare attenzione ai costi po per la sua riattivazione: alcune compagnie hanno dei costi alti e se si chiedono diverse sospensioni il risparmio finisce per annullarsi perché per riattivarla ci vengono chieste delle cifre molto alte.

Oltre alla sospensione della polizza, un'alternativa può essere anche la polizza temporanea, che può essere stipulata per periodi di 30, 90 o 180 giorni: questa è la soluzione ideale per chi non utilizzerà la moto per almeno sei mesi all'anno e quindi non vuole pagare l'Rca annuale.

Per chi opta per questa seconda ipotesi la prima regola è fare richiesta di un preventivo a più compagnie assicurative: in questo modo potremo avere una panoramica generale dei costi del mercato, e fare di conseguenza una scelta più consapevole.

Inoltre ricordiamoci di valutare attentamente i costi delle garanzie accessorie, le famose Kasko, cristalli eccetera. Questi sono altri costi che ci verranno addebitati sul premio annuo, ma di cui in certi casi possiamo tranquillamente fare a meno.

Infine ricordiamo che al termine dell'anno dalla firma del contratto oggi con l'abolizione del tacito rinnovo possiamo sempre scegliere se continuare a rimanere fedeli alla nostra compagnia oppure se vogliamo rivolgerci a un altro operatore che ci offre dei costi minori.