Che le assicurazioni italiane siano tra le più care d'Europa ormai è una triste certezza. Proprio per questo sono sempre di più i consumatori italiani che si servono dei comparatori online per mettere a confronto le assicurazioni auto più economiche, nella speranza di risparmiare.

Gli automobilisti hanno perciò imparato a confrontare i prodotti Direct Line, Quixa, Genertel e così via sulla base delle proprie esigenze. Tuttavia gli automobilisti che pagano onestamente la polizza auto possono ben poco contro il fenomeno che è il principale responsabile del caro assicurazioni: le frodi e la grandissima percentuale italiana di auto fantasma, ossia di quei veicoli che circolano senza assicurazione.

Con il decreto Destinazione Italia si sarebbe dovuto approvare un nuovo provvedimento volto proprio alla lotta contro questo fenomeno tutto italiano. Tuttavia l'articolo 8, che conteneva questo provvedimento, è stato stralciato, e con esso le speranze di molti automobilisti.

Nonostante questo, il Governo ha deciso di percorrere questa strada ed ha presentato un nuovo ddl per proporre un pacchetto rc auto. Al centro delle proposta, dei provvedimenti che dovrebbero far scendere il prezzo delle polizze fino al 23%.

In particolare, ci saranno degli sconti a favore degli assicurati, come la riduzione del 7% del costo del premio in caso di installazione della scatola nera sulla propria vettura, la riduzione del 5% e del 10% se di deciderà di rivolgersi a carrozzerie convenzionate con la società assicurativa in caso di incidente, e un'ulteriore riduzione del 7% se ci si rivolgerà ad una struttura sanitaria in convenzione. Infine, si usufruirà del 4% di sconto se si accetterà di inserire nel contratto la clausola per il divieto di cessione del diritto di risarcimento.

D'altro canto sono previste sanzioni, dai 5mila ai 40mila euro, per le compagnie che non rispetteranno le nuove norme o mancheranno di darne adeguata comunicazione ai propri clienti.

Insomma, agli automobilisti non resta che aspettare e sperare nell'approvazione della nuova normativa.