Chissà quante volte avrete sentito parlare di polizze assicurative per stranieri. Vi siete mai chiesti cosa sono? Se sono obbligatorie o facoltative, oppure se sono davvero necessarie? Che voi siate stranieri o italiani e se avete intenzione di invitare un cittadino straniero nel nostro paese, è bene che sappiate alcune cose in merito alla direttiva sulle polizze assicurative.

Le polizze fideiussorie, cosa sono?

Le polizze assicurative per stranieri si distinguono in polizze fideiussorie e polizze sanitarie. Entrambe sono obbligatorie per permettere ad un cittadino extracomunitario di entrare nel nostro paese e di soggiornarvi per un certo periodo di tempo. Diciamo che le polizze sono necessarie per ottenere il cosiddetto Visto, ovvero quel regolare documento che permetterà al soggetto interessato di venire in Italia e di restarci per un periodo determinato.

Senza voler entrare nel merito dei documenti necessari per ottenere il visto, che sono di diversa natura a seconda del tipo di visto richiesto, vorrei invece soffermarmi su un particolare documento che viene richiesto, ovvero la fideiussione che è possibile ottenere attraverso la stipula di una polizza fideiussoria. Per prima cosa spieghiamo di cosa si tratta, e come fare per ottenerla.

A cosa serve la polizza fideiussoria? La normativa italiana in materia di immigrazione stabilisce che un cittadino extracomunitario che intenda venire in Italia con fini turistici (per esempio per far visita ad un parente) deve obbligatoriamente dimostrare di avere un reddito sufficiente al soggiorno presso il nostro paese. Pertanto la "fideiussione" è quel documento rilasciato da un istituto bancario o finanziario a favore dello straniero che si intende invitare; ma a contrarla deve essere necessariamente una persona che sta in Italia (può essere italiano o straniero con documenti regolari, detto "invitante") e che invita l'altro, garantendo per lui. La fideiussione quindi, non è altro che una somma di denaro a titolo di garanzia.

Normalmente questi soldi dovrebbero essere immobilizzati in banca, ma contraendo una polizza fideiussoria, semplicemente pagando il costo della polizza, si ha la garanzia della disponibilità del denaro, senza che esso sia realmente presente sul conto corrente. Normalmente una polizza di questo tipo garantisce circa 4 mila euro e per una durata di 90 giorni (parliamo di visto turistico).

Documenti necessari per ottenere la polizza fideiussoria

Come fare per ottenerla? La richiesta di tale polizza fideiussoria è molto semplice, basta avere i documenti in regola (se si è stranieri) e rivolgersi ad una delle tante agenzie per stranieri presenti sul territorio oppure ad una compagnia assicurativa o anche ad una compagnia di assicurazioni online. La polizza verrà stipulata fra la compagnia in oggetto e l'invitante che sarà quindi il contraente della suddetta. Lo straniero invitato sarà il beneficiario della polizza. Per quanto riguarda la documentazione basta essere in possesso di :

  • Carta di identità e codice fiscale di chi emette la polizza,
  • Ultime due buste paga o modello Cud.
Tuttavia se l'invitante (ossia chi invita) è a sua volta uno straniero allora è necessario aggiungere ai documenti già menzionati anche il permesso di soggiorno o altro documento che ne attesti la regolarità sul nostro territorio. Infine è necessaria la copia del passaporto dello straniero invitato. Normalmente tale pratica assicurativa si risolve nell'arco di un paio di giorni, dopo di che, l'invitante potrà procedere con la preparazione del resto dei documenti necessari al visto.