C'era anche il governatore del Veneto Luca Zaia alla presentazione odierna della prima assicurazione dedicata ai terremoti ideata dalle Banche di credito cooperativo di Vicenza.

La nascita di una polizza assicurativa per prevenire i danni causati dai terremoti è un'esigenza sempre più sentita in italia: manca infatti una copertura dedicata ai danni causati dai sismi che sia dedicata alle famiglie e creata su misura per quantificare i danni causati da questo fenomeno naturale.

Quello delle assicurazioni sui fenomeni naturali è un tema sempre più diffuso a livello nazionale: in questi giorni è in ballo la discussione di un disegno di legge che prenda in considerazione la prevenzione assicurativa obbligatoria nel caso di catastrofi causate dalla natura.

Se esistevano già polizze dedicate alle aziende per la copertura di danni causati da terremoti, quella delle assicurazioni destinate alle famiglie per proteggersi economicamente dai disastri causati dai sismi è una novità in Italia.

Quello che sottolinea Zaia, è la necessità di fornire agevolazioni fiscali per la stipula delle stesse, di modo da incentivare i gruppi a investire su questo tipo di prodotto e ovviamente spingere più nuclei familiari possibili a ricorrere a questo tipo di tutela. Un'assicurazione sui danni sismici avrebbe permesso a tante famiglie vittime dei terremoti e in generale dei fenomeni idrogeologici che hanno colpito il Nord e il centro Italia negli ultimi anni di non perdere tutto quello che avevano.

Il Veneto è particolarmente sensibile a questo tema, in particolare dopo l'alluvione del 2010, alla quale la regione ha reagito con la messa in sicurezza del territorio. La natura però - l'Italia lo sta sperimentando sempre più spesso, è imprevedibile. Per questo l'introduzione di nuovi strumenti di prevenzione non deve essere opzionale, ma diventare indispensabile.