Pensioni, una preoccupazione sempre più forte per i lavoratori italiani. Secondo la ricerca effettuata dalla banca internazionale Hsbc, ben il 46% degli italiani, praticamente uno su due, prevede una vecchiaia fatta di stenti e ristrettezze a causa della crisi del sistema previdenziale e pensionistico. Le notizie dall'Inps, in effetti, non sembrano positive (previsto per il 2013 un negativo in bilancio di 9 miliardi di euro) e sempre più persone decidono di aprire una seconda posizione previdenziale stipulando assicurazioni complementari della pensione.

I risultati della ricerca di Hsbc, inseriti nel rapporto sulla previdenza chiamato "Life after pension?", sono emblematici di questa tendenza e dei sentimenti dei lavoratori italiani e non solo. Sono infatti stati intervistati 16mila lavoratori in 15 paesi di tutti i continenti (come USA, Gran Bretagna, Egitto, Cina e Messico) e ben il 12% delle persone interpellate hanno confessato di temere di non riuscire ad andare in pensione con un reddito sufficiente al proprio sostentamento.

In paesi di certo non poveri, come gli USA o la Gran Bretagna, praticamente un lavoratore su cinque crede che non riuscirà ad andare in pensione e il limite massimo di età lavorativa si sta allungando. Ovviamente l'indagine di Hsbc si fonda su "autopercezioni" e non su stime ufficiali, ma uno dei dati più precisi ed indicativi è quello che vede nel mondo ben 579 milioni di persone che percepiscono dallo Stato pensioni pari solo al 37% dell'ultimo stipendio. I dati ovviamente si aggravano nei paesi meno sviluppati o ancora in sviluppo come il Brasile dove ben l'82% degli intervistati non ha la minima idea di quando andrà in pensione.

In Italia ovviamente sempre più lavoratori, per tutelare la propria vecchiaia e il futuro della propria famiglia, si affidano alle assicurazioni previdenziali, ovvero assicurazioni complementari alla pensione. Così come attualmente si versano i regolari contributi all'Inps, con un'assicurazione previdenziale sono previsti versamenti anche alla compagnia assicurativa con cui abbiamo sottoscritto la polizza. Le assicurazioni previdenziali sono una particolare forma di assicurazione vita, soltanto che il rimborso è percepito in una data precedentemente stabilita.