Pochi giorni fa la Financial Conduct Authority (Fca) ha imposto a 13 banche britanniche il risarcimento di oltre 1,3 miliardi di sterline verso 7 milioni di clienti indotti in modo fraudolento a stipulare assicurazioni sulle carte di credito. Fra queste ci sono Barclays, Santander, Morgan Stanley e Hsbc colpevoli di non aver informato a sufficienza i clienti prima della sottoscrizione della polizza. Ma a cosa serve l'assicurazione sulla carta di credito? È veramente necessaria?

Un'assicurazione sulla carta di credito è uno strumento utile a proteggersi dalle truffe legate ai pagamenti elettronici o ai furti di prodotti acquistati con essa. Questo non ci protegge dal comportamento scorretto delle banche, ma almeno saremo tutelati dai molti ladri di denaro elettronico.

Una polizza sulle carte di pagamento può permettere un rimborso per

  • le spese abusive effettuate con carta di credito
  • servizi e beni acquistati con la carta
  • furto di prodotti acquistati con carta
  • scippo dei soldi prelevati con carta bancomat

Altre clausole relative a una polizza assicurativa sulle carte di credito possono riguardare i sinistri o le condizioni che non permettono un pagamento del debito. Con la sottoscrizione di queste condizioni saremo tutelati anche nel caso di morte, invalidità, malattia e altri imprevisti che rendono difficoltosa l'estinzione del debito come anche la perdita del lavoro.

Queste assicurazioni non costano molto e possono essere un utile investimento soprattutto per quelle carte zero spese che non implicano altri costi. Certamente sono raccomandabili per chi utilizza spesso la carta di credito ed è quindi più soggetto a truffe o frodi. Alcuni esempi di prodotti sono Credit Protection Insurance di Compass e Card Protection Value di Agos Ducato che offrono i servizi sopra descritti.