Dovete ancora prenotare il vostro viaggio? Ecco alcuni consigli per tutelare i vostri beni con un'assicurazione sul bagaglio. Si tratta di una particolare polizza che in genere è inclusa nell'assicurazione per il viaggio, ma è possibile stipularla anche da sola con costi non eccessivi. L'assicurazione bagaglio in genere copre i danni recati alla nostra valigia, il furto, lo smarrimento, i ritardi di consegna, ma può rimborsare anche qualche extra a seconda dei termini del contratto.

Se ad esempio il vostro bagaglio viene smarrito dalla compagnia aerea oppure viene consegnato in ritardo, l'assicurazione vi offrirà un rimborso per le spese di prima necessità che siete stati costretti ad affrontare. Ovviamente c'è un tetto massimo di importo rimborsabile che comunque verrà emesso solo a fronte di ricevute e scontrini fiscali che quindi dovremo sempre tenere con noi.

In determinati casi, a seconda del tipo di polizza che stipulerete, le assicurazioni possono coprire anche l'indennizzo per dispositivi tecnologici (come pc, tablet, smatrphone o lettori mp3) o attrezzature sportive, sempre ovviamente entro il massimale stabilito.

Di solito l'assicurazione sul bagaglio viene stipulata nel momento della prenotazione del viaggio, ma non parliamo solo di viaggi in aereo. È possibile infatti trovare questa polizza anche con compagnie ferroviarie e navali per viaggi in treno e nave. Ovviamente è consigliabile sottoscrivere questo tipo di assicurazione soprattutto per i viaggi che prevedono scali (aerei o navali) circostanze in cui il rischio di smarrimento del bagaglio è molto alto.

Nel caso di danneggiamento, furto o smarrimento del bagaglio, per chiedere il rimborso, è necessario avvertire il prima possibile la compagnia di trasporto e quella assicurativa, affinché si possano avviare rapidamente le pratiche. Spesso, nel caso di furto di beni, è anche richiesto che venga fatta la denuncia alla polizia.