Mancano pochi giorni all'1 settembre 2013, giorno in cui ogni compagnia assicurativa dovrà attivare la home insurance. Di cosa si tratta? Di uno speciale canale telematico dove ogni assicurato potrà usufruire gratuitamente di un servizio completo legato alla sua polizza assicurativa.

Dopo la firma della nuova polizza, alcuni assicurati precisi archiviano prontamente la pratica in qualche cartelletta che finisce sui ripiani di uno scaffale in cantina. Altri ancora utilizzano il retro della polizza per annotare numeri di telefono o la dimenticano in un cassetto. Dall'1 settembre la sorte delle nostre polizze cambierà, il documento sarà sempre a portata di mano e accessibile in qualsiasi momento grazie al canale telematico.

Dopo le banche, che si sono prodigate per offrire un servizio sempre più competitivo per la gestione online del conto corrente, tra poco anche il comparto assicurativo sarà obbligato a fare altrettanto. Ogni assicurazione dovrà predisporre un'area riservata, ad accesso autenticato come accade per l'home banking, per ogni assicurato.

Qui l'assicurato potrà prendere visione, in qualsiasi momento, della sua polizza Rca, consultare le coperture e le clausole del contratto, controllare i pagamenti e l'aggiornamento dello stato di rischio. Da ricordare che il servizio, messo a disposizione dalle assicurazioni, sarà completamente gratuito e le stesse avranno tempo un massimo di 60 giorni per ultimare il canale telematico e attivare il servizio online.

Chi è già abituato al servizio di home banking sarà avvantaggiato, perchè il servizio è molto simile a partire dall'autenticazione. L'introduzione dell'home assurance è il frutto del Decreto Sviluppo Bis, secondo il Dl del 18 ottobre 2012, che prevede di poter accedere alla propria polizza auto direttamente da casa, evitando cartaceo inutile.