SuperMoney
NUMERO VERDE 800 032424

Quattordicesima pensione Inps: importo, anni di contributi e livelli di reddito

-

A luglio verrà erogata la quattordicesima ai pensionati del settore privato, a dicembre del settore pubblico.

immagini

Pensionati Inps, la quattordicesima La quattordicesima della pensione Inps a luglio

La quattordicesima della pensione anche quest'anno sarà versata ai pensionati Inps nel mese di luglio, così come prevede la legge n. 127 dell'agosto 2007: a beneficiarne potranno essere i pensionati di almeno 64 anni di età che siano titolari di una o più pensioni a carico dell'Assicurazione Generale Obbligatoria, l'AGO, o delle sue forme sostitutive, esclusive ed esonerative, gestite dai vari enti pubblici di previdenza.

Nel dettaglio, la quattordicesima della pensione verrà attribuita ai pensionati che avranno almeno sessantaquattro anni alla data del 31 luglio 2013: chi invece li compie in data successiva, ma sempre entro quest'anno, riceverà la quattordicesima a dicembre; questo per il settore privato, mentre per gli ex dipendenti del settore pubblico la quattordicesima verrà erogata se i sessantaquattro anni sono stati compiuti entro il 30 giugno 2013.

Ovviamente per occorre anche guardare ai parametri minimi della contribuzione versata, non solo a quelli anagrafici, per l'attribuzione della quattordicesima della pensione: gli ex lavoratori dipendenti con 15 anni di contributi e quelli autonomi con 18 anni avranno un importo aggiuntivo di 336 euro, che sarà invece di 420 euro per chi ne ha rispettivamente tra 15 e 25 e tra 18 e 28, e di 504 euro per chi ne ha più di 25 o di 28; attenzione: bisogna considerare tutta la contribuzione pensionistica, cioè obbligatoria, figurativa, volontaria e da riscatto.

Passiamo ora ai requisiti reddituali per la quattordicesima della pensione: di base l'ordinamento prevede che, a seconda degli anni di contributi, non si superino delle determinate soglie di reddito personale; più nel dettaglio: se il reddito non è oltre il 150% del trattamento minimo allora la quattordicesima viene versata integralmente, altrimenti si corrisponde uguale alla differenza tra la somma aggiuntiva e la cifra che eccede il limite stesso.

Dato che per il 2013 la pensione minima è di 495,43 euro al mese e quindi di 6440,59 euro all'anno, il 150% è pari a 9660,89 euro all'anno: sommando dunque l'importo teorico della quattordicesima della pensione su indicato abbiamo che i limiti massimi di reddito per averla interamente sono i seguenti:

  • ex lavoratori dipendenti con meni di 15 anni di contributi o autonomi con meno di 18 anni: 9996,89 euro
  • ex lavoratori dipendenti con 15-25 anni di contributi o autonomi con 18-28 anni: 10.080,89 euro
  • ex lavoratori dipendenti con più di 25 anni di contributi o autonomi con più di 28 anni: 10.164,98 euro

Si intende ovviamente che si tratti di redditi assoggettabili all'Irpef, di redditi esenti da imposte, di redditi sottoposti a ritenuta alla fonte o a imposta sostitutiva, percepiti anche all'estero o nel nostro Paese da organismi internazionali.

Cosa ne pensi? Aggiungi un tuo commento