Tempo di vacanze, tempo di viaggi. Partire è un'esperienza unica e stimolante, ma un'assicurazione viaggio può difenderci da eventuali impicci dovuti alla sfortuna. Stipulare un'assicurazione per i viaggi all'estero può servire per tutelare la famiglia e la persona, eppure tutti quelli che decidono di intraprendere un viaggio non lo considerano importante. Nella valigia, insomma, si mette di tutto tranne cosa fare in caso di un malaugurato incidente fuori casa.

Se la meta di destinazione rientra tra i paesi aderenti all'Eurozona l'assicurazione non serve perché la tessera sanitaria ha una copertura europea. Quindi che si vada in Francia, Gran Bretagna o Spagna, la nostra tesserina ci tutela dai rischi che incorriamo fuori Italia perché ci garantisce l'assistenza medica. Se si indaga più a fondo, nel sito del Ministero della Salute, si potrà vedere quali paesi hanno stretto degli accordi particolari con l'Italia su questo argomento. Quindi la tessera sanitaria ci assicura qualunque assistenza medica durante il soggiorno: un medico locale sarà nostro diritto come l'obbligatorietà dell'assistenza sanitaria.

Inoltre dal sito dell'Ue si potrà persino scaricare una piccola App per smarthphone e tablet che consente di aggiornarsi sulle novità della tessera sanitaria, i numeri di telefono in caso di emergenza, le cure garantite e i costi relativi.

Ma se la destinazione del viaggio fosse oltre l'Europa? Ecco qui che l'assicurazione gioca un ruolo molto importante. Le assicurazioni stipulate prima, infatti, consentono di accedere a delle cure mediche a prezzi ragionevoli senza dover sborsare tanti soldi in paesi come gli Usa dove l'assistenza sanitaria costa un patrimonio. Una polizza assicurativa per l'estero oltre l'Ue infatti copre tutti i costi sui farmaci e le eventuali operazioni chirurgiche dal periodo di soggiorno fino al rientro a casa.

Infine occorre fare attenzione ad alcune cose quando si stipula un'assicurazione di questo tipo come i servizi veri dell'assicurazione, gli infortuni non coperti, il diritto al pagamento o al rimborso di operazioni particolarmente onerose, il massimale coperto dall'assicurazione, le franchigie, le strutture in convenzione, e le garanzie del rientro a casa.