Anche quest'anno, i viaggi e le vacanze low cost si cercano online, con annessa assicurazione viaggio per tutelarsi da eventuali rischi. Purtroppo la crisi continua a colpire e, secondo secondo un sondaggio di Confesercenti-Swg, ci saranno ben cinque milioni di vacanzieri in meno nell'estate 2013 rispetto a quella precedente.

Quasi la metà degli italiani non potrà concedersi una vacanza nei mesi estivi e l'altra metà si recherà a casa dei genitori: in una Milano sempre più abitata da meridionali, ad esempio, le vacanze che si potranno concedere questi ultimi saranno quelle a casa dei genitori, nelle regioni a Sud del Bel Paese come Sicilia, Calabria e Puglia.

Solamente 25,7 milioni gli italiani non rinunceranno ad un periodo di relax e di divertimento, "ma rispetto al 2012 mancheranno all'appello ben 5 milioni di persone". Oltre 18 milioni di individui hanno infatti dichiarato di non essere in grado di potersi godere un periodo di riposo e la causa principale è proprio la crisi economica: sono quasi 14 milioni gli italiani che imputano tale defezione come la prima responsabile della loro rinuncia.

L'unica salvezza pare sia quella di cercare sul web le proposte low cost che, in mancanza di domanda, dovrebbero essere più allettanti sia in termini di prezzo che di quantità, forse a discapito della qualità.

La rinuncia alle vacanze estive negli ultimi anni ha registrato un calo senza precedenti: dall'80% dei vacanzieri nel 2010 al 66% nel 2012 per arrivare al 58% previsti nel 2013 per 24,5 miliardi di euro con una spesa media stimata a persona di 961,00 euro.

Questa crisi è riuscita perfino ad alterare le abitudini degli italiani: agosto, il mese più gettonato per le vacanze, segna una flessione nelle preferenze, passando dal 55% del 2012 al 52% delle previsioni per il 2013 mentre aumenta del 4% il mese di giugno e del 2% quello di luglio, senza dubbio per motivi economici.

In ogni caso è sempre bene ricordarsi prima di partire, di ottenere la migliore assicurazione viaggio confrontando online tutte le diverse alternative che internet ha da offrire.