Per gli italiani, il nuovo trend si chiama "polizza vita online": ne è convita buona parte della popolazione di età compresa tra i 30 e i 64 anni, affermando di essere intenzionata a stipulare un contratto assicurativo per tutelare i propri cari dalle variabili incertezze del futuro, considerando internet, come l'alternativa alla classica agenzia assicurativa.

Grazie alla comparazione di più compagnie assicurative, il web permette a ciascun individuo una visione più ampia d'informazioni, ricercando quei prodotti più idonei alla propria situazione economico-reddituale, considerando come punto di forza i consigli di altri utenti postati sui blog, forum e social media, mettendo, di conseguenza a confronto le diverse opinioni e orientando il futuro contraente a una scelta più consona alle sue esigenze.

La ragione che spinge il singolo a sottoscrivere tale polizza è la volontà di tutelare i propri cari, soprattutto i figli minorenni, da una crisi congiunturale che sembra non trovare sbocchi. Per questa ragione, buona parte di essi ricorre all'assicurazione vita, sperando in tal modo di garantire al nucleo famigliare un futuro più sereno e sicuro.

E in una situazione come quella attuale, dove la crisi non risparmia quasi nessuno, per gli italiani la chiarezza e il prezzo sono gli elementi principali che vincolano la stipula di un contratto assicurativo online, e per ciascuno di essi, internet diventa il connubio perfetto tra qualità e prezzo.