In questo periodo di crisi generale sono sempre maggiori i casi di microcriminalità e le fasce più a rischio sono gli anziani. Gli over 65 sono la categoria che è maggiormente a rischio di furti e scippi, così come risulta dai dati riportati da newsassicurazioni.

Per cercare di contrastare questa tendenza e dare una mano concreta ai soggetti più deboli, alcuni comuni italiani hanno già fatto delle proposte concrete. Una fra tutte è quella di predisporre delle assicurazioni gratuite destinate a chi ha superato una certa età.

Quali comuni hanno preso l'iniziativa? Un esempio è quello di Milano, che garantisce una speciale copertura assicurativa chiamata "AssicuraMi" ai cittadini con più di 70 anni. Si tratta di un'assicurazione che risponde in caso di furti, scippi e danni sia alla persona che all'abitazione. Per poter ottenere il risarcimento, la vittima della microcriminalità deve sporgere una regolare denuncia alle forze dell'ordine e dare comunicazione all'amministrazione comunale dell'avvenuta violenza.

Quali sono i requisiti per poter accedere all'assicurazione gratuita? I cittadini milanesi che intendono avvalersi dell'assicurazione devono essere in possesso, oltre che del requisito dell'età, anche di un reddito annuo lordo inferiore a 30mila euro.

A quanto ammontano i rimborsi? Nel caso l'assicurato sia vittima di uno scippo, ha diritto ad un risarcimento pari a 500 euro, 300 euro sono invece previsti per la riparazione della serratura danneggiata dai ladri.

Fortunatamente Milano non è la sola amministrazione comunale ad aver proposto questa speciale garanzia ai suoi cittadini più deboli. Gli altri comuni che cercano di far sentire gli anziani meno indifesi sono Bologna e Monza. Per quanto riguarda Monza, i rimborsi della polizza anziani vengono erogati a chi ha superato i 65 anni e lo stesso discorso vale per la città di Bologna.