Al giorno d'oggi è naturale preoccuparsi per il futuro dei propri figli da tutti i punti di vista, soprattutto per quanto riguarda l'aspetto economico. Per questo motivo, fin da quando sono molto piccoli, si cercano le soluzioni d'investimento più sicure e convenienti per mettere da parte e far fruttare i regali che i bimbi ricevono e i soldi che i genitori stessi decidono di destinare alla realizzazione dei loro progetti futuri.

Ecco, dunque, alcune tra le soluzioni di investimento più interessanti:

- Buoni del tesoro pluriennali: i btp sono titoli di Stato emessi dal Tesoro italiano. Si possono acquistare, quando vengono messi in asta, rivolgendosi alla banca o a un intermediario finanziario. Si tratta di un investimento sicuro e che non ha commissioni di gestione. Per quanto riguarda il rendimento, dipende dalla durata dell'investimento: quelli più convenienti sono i btp a 10-15 anni perchè danno attualmente un interesse di circa il 5% all'anno. Per sapere quando ci sono nuove aste di btp, è sufficiente visitare il sito del Tesoro.

- Pac: sono Piani di accumulo che permettono di scegliere su cosa investire (obbligazioni o azioni) e con quale cadenza (mensile, trimestrale, annuale). La somma la decide l'interessato. Questo tipo di investimento, però, è soggetto ale oscillazioni del mercato. Sono previste spesso commissioni di ingresso del 2-3% e di gestione dello 0,2% sul capitale investito. Per quanto riguarda i rendimenti, variano molto in base al tipo di fondo. Per esempio, se si versano 1.000 euro all'anno su un fondo obbligazionario, si può arrivare attualmente a guadagnare anche il 5%; se, invece, si investe su un fondo azionario, l'oscillazione è più ampia, infatti il rendimento annuo può essere positivo ed anche negativo se le Borse scendono.

- Buoni postali: si possono acquistare negli uffici postali e il taglio minimo è di 50 euro. Si possono intestare ai minori da 0 a 16 anni e restituiscono sempre il 100% del capitale più gli interessi maturati. Inoltre non hanno spese. I rendimenti vanno attualmene dal 2,28% lordo (a un anno e mezzo) al 6,26% lordo (a 18 anni).

- Polizze vita: sono pensate per essere sottoscritte da un genitore o un nonno in favore del figlio o nipote, versando una cifra mensile. Una volta raggiunta la soglia di tempo prevista, la polizza vita offre il premio oppure una rata mensile. Per esempio, se si versano 2.000 euro all'anno, viene restituito il capitale versato più il 3% di interessi all'anno in base alla media attuale dei rendimenti. Le commissioni, però, sono spesso elevate.