Tempi di crisi: occupazione ai minimi storici, lavoro precario, aumento del costo della vita e poca serenità. Forse è questo panorama sconfortante che porta le famiglie italiane (o almeno quelle che possono ancora permetterselo) a tutelarsi sempre di più di fronte agli imprevisti. E così il settore delle assicurazioni può denunciare uno stato di salute in controtendenza rispetto all'andamento economico e finanziario generale. Mentre la maggior parte delle banche lamenta conti in rosso, le compagnie assicurative registrano un bilancio in positivo per i primi mesi del 2013, soprattutto grazie alla ripresa di appeal delle polizze vita.

Un investimento sicuramente a lungo termine quello delle assicurazioni sulla vita, considerato un lusso per molte famiglie o single alle prese con preoccupazioni molto più immediate e concrete. C'è la casa da pagare, con l'affitto o il mutuo, ci sono i servizi e le spese di ogni giorno rese dei veri salassi dal carovita che non sembra attenuarsi.

Forse a queste famiglie e a queste spese "della vita quotidiana" ha pensato il Gruppo Intesa, creando la nuova polizza ProteggiConMe che soccorre chi diventa disoccupato o invalido garantendogli un dignitoso tenore di vita. Vediamo come funziona nel dettaglio.

L'assicurazione ProteggiConMe può essere attivata da chi è già cliente del Gruppo Intesa Sanpaolo. Il finanziamento scatta per chi perde il lavoro, per chi resta invalido totale (almeno al 60%), per chi resta inabile temporaneamente (per almeno 90 giorni) e per chi subisce un ricovero ospedaliero di almeno 7 giorni.

Tre sono le modalità di assicurazione disponibili a seconda delle esigenze, attivabili anche singolarmente e rinnovabili ogni anno con condizioni differenti:

  • Mutuo: una polizza che permette di pagare le rate di un mutuo aperto con una banca del Gruppo Intesa;
  • Investimenti e Assicurazioni: per coprire gli investimenti prestabiliti con un prodotto del Gruppo Intesa;
  • Spese: che prevede un rimborso in seguito dell'uso di carta di credito o bancomat per spese ordinarie.

Quest'ultima è la grande novità del pacchetto ProteggiConMe che prevede importi assicurati fino a 3.000 euro al mese.