Il comparto assicurativo non smette di stupire e lancia una nuova polizza dedicata ai genitori che scelgono di conservare le cellule staminali dei figli per poter garantire loro maggiori opportunità di cura in futuro.

L'assicurazione è stata lanciata dalla compagnia assicurativa on line "Filo diretto" , con il nome Valeas Staminali. Per il lancio la compagnia ha siglato un accordo con con BiotechSol. La polizza prevede un massimale fino a 300.000 euro per coprire tutte le spese sanitarie relative al ricovero del figlio, per l'intervento e per gli eventuali costi effettuati dagli accompagnatori.

Il prezzo della polizza copre le spese pre e post ricovero e gli importi necessari al recupero e trasporto del campione presso un luogo sicuro e adatto alla conservazione. Nel caso in cui la famiglia decida di affidarsi al servizio sanitario nazionale, la compagnia assicurativa riconosce una somma sostitutiva fino a 200 euro giornalieri per prestazioni in Italia e a San Marino e fino a 300 euro per ricoveri al di fuori del confine.

La conservazione delle cellule staminali e la creazione della banca del cordone ombelicale costituiscono la possibilità di regalare ai figli una sorta di assicurazione biologica, uno strumento di cura che potrebbe rilevarsi fondamentale per le cure future della famiglia, soprattutto in termini di prevenzione.