Le due ruote, probabilmente a causa della crisi, sono sempre più utilizzate dagli italiani per i propri spostamenti in città; ma, come è noto, la bicicletta può venire facilmente rubata (in Italia i furti sono più di un milione all' anno): proprio per tale motivo, ma anche perché non è possibile verificare la reale sottrazione del mezzo da parte dei ladri, non esiste alcuna compagnia di assicurazione che proponga polizze contro il furto.

La bicicletta è inoltre un mezzo che soffre di un importante problema di sicurezza: in caso di incidente si è meno protetti che in auto e non vi è alcun rimborso da parte dell' Inps (ricordiamo che l' Inps ha assorbito l' Inail) in caso di infortunio nel tragitto casa-lavoro.

Tuttavia è possibile stipulare polizze assicurative appositamente studiate proprio per tutelarsi in caso di incidenti in bicicletta, sia per quel che riguarda gli infortuni al conducente sia per quel che riguarda i danni a terzi (ad esempio se si investe un pedone): è il caso di Bancassurance, che ha stipulato una partnership per la fornitura di polizze assicurative per tali eventi a chi compra biciclette dal produttore Cicli Montante (il premio di polizza è compreso nel costo della bici).

La copertura assicurativa offerta da tali polizze prevede la responsabilità civile verso terzi per danni dovuti alla circolazione della bicicletta, il rimborso per infortunio del conducente che porti ad una invalidità permanente, il rimborso delle spese mediche fino a 500 euro in caso di infortunio lieve.