Sembra proprio, come riporta l'agenzia di stampa Asca che la soluzione alla quota della Banca d'Italia in Assicurazioni Generali dovrà essere trovata entro l'inizio dell'operatività da parte dell'Ivass, il nuovo organismo di vigilanza sulle assicurazioni, in cui verrà inglobata l'Isvap.

Il direttore generale di Bankitalia, Fabrizio Saccomanni, in un'intervista al Corriere Economia, ha affermato a tal proposito: ''Un conflitto di interessi può sserci, non lo nego, riferendosi alla quota di Bankitalia in Generali. Stiamo esaminando e discutendo con il Governo come eliminare ogni rischio di conflitto; sono allo studio varie soluzioni, sulle quali preferirei non fare commenti al momento. Le assicuro comunque che all'entrata in vigore dell'Ivass, la soluzione sara' trovata''.

Inoltrte Saccomanni ha aggiunto che entro il prossimo 4 novembre, sarà messo a punto lo statuto e verranno varate le nomine dell'Ivass, mentre per la sua operatività '' è probabile che si arrivi alla fine dell'anno''.