Chi sceglie di prendere con sé un animale si assume l'obbligo, almeno morale, di garantirgli benessere e al tempo stesso difendere gli altri dagli eventuali danni che questo potrebbe causare. La legge non prevede l'obbligo di sottoscrivere un'assicurazione per gli animali domestici, salvo per i cani di grossa taglia e per quelli iscritti nei registri della Asl a seguito di comportamenti pericolosi e aggressivi.

A tale proposito esistono delle polizze per animali domestici che consentono sia di garantire attenzioni e cure mediche all'animale, sia di tutelare se stessi e il prossimo da eventuali comportamenti sanzionabili dalla giustizia. Generalmente, infatti, questo tipo di assicurazione copre le spese veterinarie e garantisce assistenza 24 ore su 24, supporto in caso di smarrimento dell'animale e rimborso per i danni che questo potrebbe subire o provocare a terzi.

Inoltre molte di queste polizze consentono di usufruire di canali privilegiati con le compagnie di viaggio in caso di trasporto dell'animale, con le agenzie informative in grado di fornire utili news rispetto alla possibilità di contrarre malattie in determinati luoghi geografici e con i negozi convenzionati per l'acquisto di articoli perla cura dell'animale. Per cui, anche quando non è d'obbligo, è comunque utile tutelarsi con una forma assicurativa tagliata su misura per sé e per il proprio amico a quattro zampe.