In Italia, e non solo, è molto diffuso il problema dell'assistenza alle persone anziane non più autosufficienti. Questo si traduce spesso in oneri economici ingenti per le famiglie che si occupano del proprio caro ammalato. Ecco perché conviene sottoscrivere un'assicurazione "long term care".

Si tratta di una polizza che offre all'assicurato una rendita o il rimborso delle spese per l'assistenza medica e domiciliare, nel caso in cui diventi non autosufficiente. Tali contratti vanno stipulati verso i 40-50 anni e garantiscono una vecchiaia tranquilla e autonoma (almeno dal punto di vista economico), oltre alla possibilità di detrarre il 19% del premio dalla dichiarazione dei redditi, fino a un massimo di 1291,14 euro.

I versamenti possono anche essere interrotti, ma solitamente queste assicurazioni non consentono di recuperare i premi versati, a meno che la compagnia assicuratrice non annoveri queste polizze nel proprio ramo commerciale "Vita". In questo caso, la società provvede al rimborso nei tempi previsti dal contratto.

Quando l'assicurato comincia ad aver bisogno della rendita offertagli dalla polizza, dovrà trasmettere alla compagnia tutta la documentazione sanitaria che attesta la perdita dell'autosufficienza. In seguito, sarà la stessa società a sottoporre il cliente ad ulteriori accertamenti medici. Una volta riconosciuta la non autosufficienza - l'iter potrebbe rivelarsi più lungo del previsto - l'assicurato riceverà quanto dovuto.