Può capitare che nonostante si abbia avuto molta cura nella scelta della propria compagnia assicurativa, si rimanga comunque delusi o danneggiati dal proprio agente assicurativo. Come fare allora per rivendicare i propri diritti?

La procedura più semplice ed efficace consiste nel presentare un reclamo per segnalare il comportamento scorretto di una compagnia di assicurazione o di riassicurazione, di un intermediario oppure di agenti, broker e periti. Le ragioni per cui ricorrere a questa forma di tutela possono essere molteplici, come ad esempio la mancata osservanza delle normative previste dal codice delle assicurazioni, nonché di tutte le norme attuative o legate alla commercializzazione via internet o via telefono delle polizze assicurative.

Il reclamo dev'essere inviato innanzitutto alla compagnia di riferimento che dovrebbe disporre di un dipartimento adibito alla gestione di tali pratiche, così da poter fornire una risposta rapida all'utente. Generalmente sul sito internet dell'agenzia assicurativa è possibile trovare delle sezioni dedicate alla procedura per presentare il reclamo. In alternativa è possibile reperire queste informazioni sul contratto consegnatoci al momento della stipula. Nel caso in cui la compagnia non provveda a fornire alcuna risposta, o se il tipo di soluzione fornita non viene considerata soddisfacente, è possibile rivolgersi all'Isvap, l'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni.

Tuttavia, se l'oggetto del reclamo riguarda prodotti, come le polizze unit o index linked, legate cioè a qualche strumento finanziario, magari per segnalarne la scarsa trasparenza, allora bisognerà rivolgersi alla Consob. Se, invece, ci si riferisce a forme di previdenza complementare è necessario inoltrare il reclamo alla Covip.

Per migliorare la gestione dei reclami e controllare l'operato delle compagnie, l'Isvap obbliga tutte le società operanti in Italia a registrare i reclami ricevuti e ad inviarli ogni tre mesi all'ente stesso che, sulla base di questi dati e di statistiche di mercato indipendenti, può decidere o meno se intervenire.