Cresce il numero degli italiani disposti ad assicurare la propria abitazione. A rivelarlo un'indagine condotta da Gfk Eurisko, secondo cui il 26,5% delle famiglie italiane ha già sottoscritto una polizza sulla casa.

Le ragioni del successo di questo tipo di assicurazione vanno ricercate nella versatilità di queste polizze che possono essere personalizzate e modificate in base alle esigenze e alle condizioni abitative di ognuno. Le compagnie assicurative offrono, infatti, svariati prodotti, dall'assicurazione sulla casa multirischio che copre, cioè, tutti i rischi e i danni domestici, fino ai pacchetti assicurativi creati su misura per il cliente.

Esistono, inoltre, diversi gradi di copertura: la formula a rischio assoluto, in cui la compagnia assicurativa risarcisce fino al massimo della somma assicurata, o la formula a valore intero, in cui il risarcimento viene calcolato in base al reale valore del danno. Ovviamente il costo della polizza varierà a seconda del grado, delle coperture scelte e di una serie di fattori, come il comune di residenza, il valore della casa, il tipo di abitazione e la sua metratura.

Stando alle indagini condotte da Gfk Eurisko, ad essere maggiormente richiesta dalle famiglie italiane è la polizza RC privata (o del capofamiglia) che tutela l'assicurato dai danni che lui o altri componenti della famiglia possono causare a terzi. In questo caso l'assicurazione dovrà risarcire sia i danni alle persone che ai loro beni.

Altrettanto richiesta è l'assicurazione contro incendio e furto. La prima tutela la casa, i beni in essa contenuti o entrambi dai danni provocati da esplosioni, fulmini o incendi. La copertura contro il furto protegge, invece, la casa e il suo contenuto dai danni causati dalla tentata o effettiva violazione delle mura domestiche da parte di ladri.