Nonostante il mercato delle moto in questo periodo non se la passi troppo bene, la passione per le due ruote, per chi ne ha una, non viene spenta né dal caro carburanti, né dai prezzi "esplosivi" delle polizze assicurative.

A dimostrazione di ciò ci sono i motoraduni, ritrovi internazionali dei motociclisti che riscuotono sempre un gran successo. Appena lasciato alle spalle il motoraduno dello Stelvio, tra qualche giorno si apre la 67^ edizione del Motoraduno "Madonnina dei Centauri" di Alessandria.

Si tratta della manifestazione delle due ruote più "longeva" del Paese, che si è svolta con continuità mai interrotta, dal dopoguerra ad oggi e che raccoglie un gran numero di presenze dall'estero. È un evento motociclistico che ha riscosso sempre molto successo e che vede raccogliersi attorno alla Beata Vergine della Madonna di Creta, riconosciuta protettrice divina dei centauri, motociclisti provenienti da tutta Europa.

La manifestazione, che sarà ospitata nella ex Caserma Valfrè trasformata in "cittadella dei motociclisti", inizierà il 6 luglio, con il primo dei giri turistici nel Monferrato e con il carosello in moto per le vie della città. Il 7 luglio sono previsti altri giri turistici, mentre il giorno successivo, domenica 8 luglio, si terrà la cerimonia religiosa all'interno della basilica del santuario di Castellazzo Bormida.