Tempo di vacanze anche per i fortunati che andranno in barca. Anche per loro, come per gli automobilisti, camperisti e centauri che si sposteranno in lungo e largo per la penisola, è obbligatoria l'assicurazione di responsabilità civile.

Necessaria per tutte le imbarcazione a motore, tutela in caso di danni causati a terzi durante la navigazione o l'ormeggio in porto. Proprio come per altri mezzi di trasporto, è possibile stipulare una polizza temporanea o sospendibile, dato che la natura stessa del mezzo ne consiglia l'utilizzo solo nella bella stagione.

Alla rc barca possono essere associate diverse garanzie extra, come incendio ed esplosione, furto e rapina (che include anche eventi di pirateria) e kasko (collisioni con altri natanti identificati), oltre a una serie di tutele personalizzabili in base all'uso del mezzo e alle esigenze del proprietario. Tra gli optional, conviene sicuramente optare per il servizio di assistenza in caso di avaria (fermarsi in mare non è come fermarsi sulla Salerno-Reggio Calabria) e per le prestazioni mediche.

Che si scelga una copertura base o una all inclusive, bisogna comunque controllare molto bene i dettagli. Alcune polizze, infatti, pongono delle limitazioni come la zona di navigazione (ad esempio, solo il Mediterraneo) o alla situazione di navigazione (escludendo regate, acque internazionali e simili).