Quando si pensa all'estate, si immaginano immediatamente spiagge affollate e temperature molto elevate. Eppure non bisogna dimenticare che d'estate i temporali e le grandinate sono estremamente frequenti. Sebbene talvolta prevedibili, i fenomeni meteorologici quali forti rovesci di pioggia o temporali sono improvvisi e spesso distruttivi. Vediamo allora come possiamo tutelare la nostra dimora adottando misure precauzionali.

Innanzitutto è bene scegliere un'assicurazione casa che protegga i beni domestici. Temporali, tempeste, rovesci e grandinate sono considerati danni naturali e sono, dunque, coperti dall'assicurazione mobilia domestica. Per cui i mobili da giardino danneggiati dal maltempo sono in genere assicurati. Per ciò che concerne, invece, le infrastrutture della casa, queste sono coperte dall'assicurazione stabili.

Tuttavia per essere certi che l'assicurazione rimborsi anche i danni provocati ad oggetti e mobili da esterni, è bene controllare con attenzione le limitazioni e le franchigie previste dal contratto. E' necessario poi verificare che la polizza assicurativa copra anche le strutture collocate all'esterno dell'abitazione, come costruzioni, capannoni, piscine, fontane o box auto esterni all'immobile. In funzione della natura di questi beni, potrebbe essere necessario stipulare un'assicurazione complementare per assicurarli. Questo tipo di polizza include anche i costi di sgombero in caso di sinistro, ma è buona norma accertarsi che la somma prevista per questo tipo di spese sia sufficiente. Per chi, invece, avesse delle coltivazioni in giardino, alcune compagnie assicurative propongono addirittura una copertura che protegge le piante contro i danni da maltempo.