Viaggiare è sicuramente una delle attività preferite dei cittadini di Paesi occidentali. Quando si tratta, poi, di viaggio di nozze, la scelta della destinazione è accurata quanto decisiva per la buona riuscita del soggiorno. Se gli italiani per celebrare il proprio matrimonio si recano sempre più verso destinazioni remote ed esotiche come la Polinesia, le Hawaii e la Nuova Zelanda, gli sposini statunitensi privilegiano l'Italia rispetto ad altre destinazioni e definiscono lo Stivale come il posto "imbattibilmente più romantico" tra le 20 maggiori destinazioni più richieste.

Molti cittadini statunitensi sono soliti sottoscrivere un'assicurazione viaggio quando decidono di intraprendere una vacanza oltreoceano. Quest'abitudine si consolida soprattutto durante i viaggi di nozze anche perché essere coperti per l'eventuale perdita del bagaglio, per la pratica di sport estremi, per infortuni e malattie e tanto altro aiuta, senza dubbio, a trascorrere un periodo tranquillo e spensierato all'estero.

Tornando alle mete preferite per trascorrere il proprio viaggio di nozze ci accorgiamo come, secondo i risultati dell'indagine condotta dal magazine "Brides" in collaborazione con Virtuoso, network a cui aderiscono circa 7000 tra i migliori agenti di viaggio americani, il nostro Paese, risulti vincente non solo per la preferenza degli statunitensi ma anche per il sempre maggior numero di giovani coppie in arrivo dalla Cina e dall'India.

A parlare del risultato è l'Enit (Agenzia nazionale del turismo italiano), che illustra anche come le mete italiane preferite dagli sposini siano: Venezia, Roma, Firenze, la Costiera Amalfitana e il Lago di Como. Tra gli alberghi, invece, guidano la classifica Le Sirenuse di Positano, seguito da Villa d'Este di Cernobbio, l'Hotel Cipriani di Venezia e l'Hotel Splendido di Portofino.