Prenotare prima le vacanze permette di risparmiare notevolmente, ma pone davanti al problema dei possibili inconvenienti che possono verificarsi e provocare l'annullamento del viaggio. Se da una parte, grazie a voli low cost e offerte speciali degli hotel, si riesce ad avere un risparmio notevole sul budget previsto per le ferie, in caso di un possibile ostacolo o contrattempo improvviso, si rischia di perdere non solo la vacanza, ma anche tutto quanto si è speso per la prenotazione.

Per risolvere questo problema è bene ricorrere ad un'assicurazione viaggio privata che copra le spese di annullamento viaggio in caso di evento imprevisto. Questo tipo di polizze, offerte da tutte le principali compagnie assicurative, infatti, coprono le spese contro le penali di annullamento in caso si verificasse l'impossibilità di partire.

Se si vuole partire per le vacanze ancora più tranquilli e si vuole essere coperti anche dalle possibili penali di annullamento per la prenotazione alberghiera, alcune compagnie offrono anche delle assicurazioni viaggio ad hoc. Erv, ad esempio, ha la polizza "Stornohotel", con cui viene garantito il rimborso per le possibili penali dovute all'annullamento del soggiorno in hotel.

Questa polizza copre le spese relative alle penali di annullamento di strutture alberghiere e, in generale, di altre strutture ricettive. L'assicurato è coperto nel caso di: malattia, infortunio o decesso; licenziamento, cassa integrazione o mobilità o nuova assunzione; Nomina a Giurato o Convocazione presso Autorità Giudiziarie, danni materiali e imprevedibili all'abitazione, furto dei documenti d'identità necessari all'espatrio (se impossibile rifarli) e decesso del compagno di viaggio (se familiare o unico presente).