Il mondo delle due ruote non sta passando, di certo un buon momento. Oltre il caro benzina, bollo e assicurazione moto, infatti, anche la percezioni degli italiani riguardo il fascino della sfera "bike" sembra essere scemato. Secondo i risultati della ricerca "Gli italiani e le moto" svolto da ISPO, (Istituto per gli Studi sulla Pubblica Opinione), per conto di Genertel Assicurazioni (l'assicurazione on line del Gruppo Generali) la moto risulta essere sempre meno affascinante.

L'analisi è stata condotta tramite interviste telefoniche su un campione di 800 persone rappresentativo della popolazione italiana. I risultati dimostrano come l'uomo motociclista non eserciti più particolare fascino sul pubblico femminile: il 52% delle donne interrogate definisce poco o per niente affascinate l'uomo in sella ad un bolide su due ruote. Contrariamente, il 52% degli uomini si dicono affascinati da una donna alla guida di una moto. L'Istituto guidato dal professor Renato Mannheimer (già giornalista per il quotidiano Il Corriere della Sera) riconduce plausibilmente questa percezione al fatto che non si è abituati a vedere una donna in moto e questo lascerebbe molto spazio all'immaginazione.

Un'altra inversione di tendenza rispetto allo stereotipo riguarda la percezione che gli italiani hanno del "sesso debole" alla guida. Come dimostra la ricerca di Genertel-ISPO, la donna al volante non viene più considerata un "pericolo costante". Esiste, però, su questo punto, un divario tra uomini e donne sia a livello geografico sia sul piano generazionale: i giovani dichiarano di percepire l'altro sesso più sicuro alla guida di una moto rispetto agli adulti. Inoltre nei piccoli centri, dove è più inusuale vedere donne in sella a una moto, queste vengono considerata meno spericolate degli uomini. Contrariamente, nei centri che superano i 100 mila abitanti la percezione dell'imprudenza maschile diminuisce.

In generale, quindi, la moto è considerata più sicura rispetto a un tempo e questo deriva probabilmente dal fatto che negli anni sono state diverse le campagne di sensibilizzazione e di responsabilizzazione per promuovere comportamenti più consoni e prudenti quando si è in sella alle due ruote. Per questo motivo, le assicurazioni moto pensate dalle varie compagnie (compresa Genertel) hanno messo comprendono pacchetti e opzioni pensate per la nuova "maniera" di intendere le due ruote da parte degli italiani.