Si è chiuso con un utile di 856 euro e un risultato operativo di 3,9 miliardi di euro il bilancio dell'esercizio di Assicurazioni Generali relativo al 2011. L'Assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti di Assicurazioni Generali, riunitasi sotto la presidenza di Gabriele Galateri di Genola, ha deciso di assegnare agli azionisti un dividendo unitario di 0,20 euro per ciascuna azione, che verrà posto in pagamento a partire dal prossimo 24 maggio. Mentre dal 21 di questo mese le azioni saranno negoziate prive del diritto al dividendo. L'Assemblea ha inoltre approvato la prima sezione della relazione sulla remunerazione relativa alla politica di remunerazione della Societa' e del Gruppo.

I dati relativi al primo trimestre 2012 hanno confermato il buon andamento dei risultati operativi di tutti i segmenti di business (danni, vita e settore finanziario). A fine marzo, infatti, i premi raccolti ammontano a 19,8 miliardi di euro. Una crescita del 6,1% che si deve al positivo sviluppo sia del segmento vita che di quello danni. Il primo ha fatto registrare un +6,9% omogeneo, mentre il secondo, cresciuto del 4,7%, è in costante miglioramento.

Tra le novità discusse dall'assemblea degli azionisti ci sono anche le modifiche relative alla composizione del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale, in cui è stata approvata l'introduzione delle c.d. quote di genere. La nomina del Consiglio Generale diventa facoltativa, mentre vengono posti limiti di eta' per l'assunzione delle cariche di componente del Consiglio di Amministrazione, di Presidente e di Amministratore Delegato. A tale proposito Gabriele Galateri è stato confermato quale componente del Consiglio di Amministrazione, allineando la scadenza del suo mandato a quella degli altri membri del Consiglio.