Le vacanze estive solitamente sono quelle più lunghe dell'anno, per cui molti ne approfittano per recarsi in Paesi stranieri anche piuttosto lontani, spinti dalla possibilità di fare soggiorni più lunghi. Oltre alle tradizionali mete estive in cui ci si concede il più totale relax all'ombra dell'ombrellone, la pausa estiva è anche una buona occasione per visitare nuovi Paesi e conoscere nuove culture.

Una delle mete più gettonate negli ultimi anni è la Cina, Paese che offre moltissime possibilità di itinerari, dai più "moderni e metropolitani", con la visita di città come Pechino e Shangai, ai più "storici", che permettono di conoscere gli aspetti più tradizionali e rurali di questo vasto Paese. Indipendentemente dalle mete e dagli itinerari scelti, è importante che chi decide di fare un viaggio in Cina possegga un'adeguata assicurazione viaggio che precede in particolare una copertura assicurativa sanitaria internazionale.

Una buona assicurazione viaggio, infatti, prevede la copertura delle spese ospedaliere e per l'eventuale rimpatrio o il trasferimento in altro Paese.

In generale la qualità del servizio sanitario in Cina non è delle più elevate. Nelle metropoli è si trovano medici competenti, ma spesso capita che non conoscano bene l'inglese. I costi della permanenza in ospedale per i cittadini stranieri sono elevati (fino a 500 euro al giorno a Pechino) e molto costosi sono anche i servizi forniti da alcune cliniche gestite da associazioni straniere, che, però, sono presenti solo nelle grandi città. Il problema nelle aree rurali è che il servizio sanitario è piuttosto carente, con strutture spesso inadeguate e personale medico non sufficientemente specializzato.

Nel caso si sia prenotato un viaggio turistico organizzato, si consiglia di controllare con attenzione il contenuto delle assicurazioni sanitarie comprese nei pacchetti di viaggio. In assenza di garanzie adeguate, si suggerisce di stipulare una polizza assicurativa sanitaria personale.

Per viaggiare sicuri in territorio cinese è consigliato stipulare un'assicurazione viaggio contro gli infortuni aeronautici, per volare in Cina in tranquillità; per partire senza preoccupazioni, poi, si suggerisce di puntare a una copertura completa. Per chi viaggia in Cina per lavoro o per motivi di studio, invece, le compagnie possono proporre delle polizze business su misura.