Chi sta già pensando alle vacanze estive e ha intenzione di partire per Cuba, tra la prenotazione del volo aereo, l'organizzazione delle tappe e dei pernottamenti, è bene che si ricordi di stipulare anche un'assicurazione viaggio adeguata. A partire da maggio dello scorso anno, infatti, il Governo Cubano ha stabilito l'obbligatorietà dell'assicurazione medica per chi viaggia a Cuba, per cui tutti i turisti che vogliono godersi una vacanza sull'isola dovranno prima stipulare una polizza sanitaria privata.

Normalmente, se si viaggia all'estero in un Paese che non faccia parte dell'Ue o del See o che non sia la Svizzera, Stati dove la tessera sanitaria fa da garanzia, la sottoscrizione dell'assicurazione viaggio è facoltativa. L'assicurazione viaggio è particolarmente consigliata in tutti i Paesi, come gli Usa, in cui i costi della sanità sono molto elevati.

A Cuba però, dall'anno scorso, la sottoscrizione di un'assicurazione sanitaria che copre le spese di eventuali incidenti e malattie con un rimborso sui costi sostenuti, è diventata una prerogativa necessaria per chiunque voglia fare un soggiorno sull'isola. A Cuba la sanità è un servizio pubblico solo per i cubani, tutti i turisti e gli stranieri con un permesso regolare di residenza, devono invece stipulare un'assicurazione prima di arrivare.

Il consiglio è di sottoscrivere la polizza prima della partenza, ma se ci si dimentica di farlo, è possibile stipularne una alla dogana. Le compagnie che offrono una polizza sanitaria valida a Cuba sono quelle collegate con i propri servizi alla compagnia assicurativa cubana ASISTUR SA. Per conoscere le agenzie che vengono riconosciute dal Governo Cubano basta consultare la lista che si trova sul sito asistur. cu. L'assicurazione costa in media 2 € al giorno, ma dipende dall'agenzia con cui si stipula il contratto. I massimali di solito non superano i 20 mila euro di copertura sanitaria.