In merito alla scelta delle assicurazioni sui mutui, che da aprile non saranno più una prerogativa esclusiva delle banche, dopo il nuovo Regolamento previsto dall'Isvap, ora è intervenuto anche il Governo. Nei primi di dicembre, l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private, per cercare di abbattere il problema del "doppio ruolo" delle banche, ha infatti introdotto una norma che dal 2 aprile 2012 stabilisce che le attività di erogazione di mutui e la sottoscrizione di assicurazioni sui mutui vengano divise per cui non sarà più possibile per gli intermediari assicurativi, incluse banche e altri intermediari finanziari, concedere mutui e proporre contemporaneamente la stipula di una polizza assicurativa.

Anche il Governo Monti, all'interno del decreto "Salva Italia", ha dato il suo sostegno a favore dell'intervento normativo dell'Isvap. All'interno del decreto pubblicato qualche giorno fa nella Gazzetta Ufficiale, infatti, è incluso un articolo, il 36 bis, che denuncia come "pratica commerciale scorretta" il fatto che una banca o un altro ente finanziario obblighi i clienti, nel momento della stipula dei contratti di mutui, a sottoscrivere anche assicurazioni di garanzia con compagnie assicurative di proprietà delle banche stesse.

L'intervento del Governo in materia di assicurazioni sui mutui si iscrive nel progetto più ampio del rilancio dell'economia del Paese, che punta a una maggiore liberalizzazione del mercato. A questo riguardo, una possibile risoluzione degli atteggiamenti scorretti delle banche rispetto alle assicurazioni sui mutui rappresenta un vero e proprio passo avanti per una maggiore concorrenza in questo settore e ha l'obiettivo di mettere davvero fine a un conflitto di interesse che in questi anni ha danneggiato molti consumatori.

La posizione di attenzione al consumatore assunta dal Governo, dunque, riflette quella già tenuta dall'Isvap e rappresenta un'ulteriore e valida soluzione nella lotta contro le pratiche scorrette delle banche, che spesso costringevano i clienti a stipulare assicurazioni a garanzia dei mutui, anche se in realtà si trattava di polizze facoltative. Da aprile, quindi, chi sottoscriverà un mutuo, potrà scegliere liberamente con quale compagnia assicurativa firmare un contratto di assicurazione per il proprio mutuo.