Polizza casa, scelta difficile e poco diffusa tra gli italiani. Da recenti stime assicurative meno di un cittadino su quattro ha la casa assicurata proprio perche' le polizze a tutela dell'abitazione sono una spesa notevole che, per essere anche un buon investimento e, a lungo termine, un effettivo risparmio, necessita di attento confronto ragionato.

Le compagnie che propongono polizze per la tutela della casa sono molto attente a studiare combinazioni che siano più indicate per ogni esigenza ambientale e territoriale, incrementando ulteriormente le potenzialità e le occasioni di confronto. Importante considerare, quindi, non solo i premi da versare e le franchigie proposte, ma anche limitazioni, integrazioni e formule particolari.

I rischi coperti dalle polizze casa sembrano apparentemente gli stessi, ma solo con il confronto approfondito, è possibile identificare le caratteristiche adeguate alle proprie necessità, caratteristiche che ottimizzino la reale convenienza delle assicurazioni dedicate alle abitazioni. Garanzie e formule base per il risarcimento devono essere ponderate con i potenziali svantaggi celati nelle clausole della polizza casa prescelta, che si tratti di tipologia condominiale o privata e che includa responsabilità civile del capo-famiglia o potenziali difese dai rischi derivanti dall'utilizzo del gas o di altre apparecchiature tecnologiche.

Imperativo categorico, quindi, per puntare alla sottoscrizione di una polizza casa che sia sinonimo di investimento e risparmio, si conferma ancora una volta la strategia del confronto, mirato a rispettare esigenze personali del nucleo familiare e caratteristiche immobiliari e territoriali del focolare domestico.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.