Novità nel confronto assicurazioni, in arrivo l'obbligo dell'assicurazione contro le calamità: una nuova polizza prevista dalla legge, che ogni nucleo familiare deve aggiunere quando effettua il confronto tra assicurazioni, per proteggere la propria abitazione da terremoti e imprevedibili calamità naturali, con il sostegno delle agenzie assicurative.

Come se non fosse già complicato riuscire ad acquistare e mantenere una casa, il decreto legge sulla Protezione Civile Spa, che a breve sarà discusso al Consiglio dei Ministri, dovrebbe definitivamente aggiungere l'obbligo, per tutti i proprietari, di provvedere a pagare un'aggiuntiva assicurazione contro le calamità a tutela dai rischi di terremoto e di altre catastrofi.

Assicurazioni da mettere a confronto in ambiti sempre più vasti: compito delle agenzie assicurative diventerebbe, infatti, la gestione della ricostruzione delle infrastrutture, il restaurare gli immobili danneggiati o distrutti, l'intera opera successiva ai primi aiuti, che solitamente richiede tempi lunghi e l'apporto di forti competenze tecniche. Tutta l'attività di prevenzione - l'edilizia antisismica, gli interventi contro il dissesto idrogeologico, l'organizzazione dei soccorsi nei momenti dell'emergenza - dovrebbe restare, invece, una responsabilità diretta della Protezione civile statale.

Una nuova tassa, l'assicurazione contro le calamità, che comporta nuove spese per le famiglie e, parallelamente, incrementa le possibilità e le necessità di confronto tra le assicurazioni sul mercato. Buona norma, allora, iniziare preventivamente a ponderare offerte, condizioni e coperture di tutte le agenzie assicurative per identificare, per la propria casa, l'assicurazione contro le calamità più conveniente per il proprio bilancio familiare.

La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo il riferimento alla fonte e l'attivazione di un link di riferimento.